1. Emergenze fra immigrazione, cittadinanza e fiducia reciproca

    Lascia un commento

    23 maggio 2016 di AleriusWave

    La legge italiana sugli appalti pubblici è fortemente orientata ad elementi formali senza prendere nella dovuta considerazione gli scopi degli appalti pubblici stessi, gli esiti di generazione, ad esempio un buon rapporto qualità prezzo per i costi della pubblica amministrazione. Questo ha portato ad un codice degli appalti lungo, complesso ed oneroso, con il quale sia la pubblica amministrazione, sia gli operatori economici, faticano a lavorare. La debolezza del quadro legislativo sugli appalti, in Italia, ha un duplice effetto negativo sulle prestazioni del paese. Da una parte la complessità del sistema normativo ha condotto ad esenzioni e scappatoie che permettono l’ifiltrazione del crimine organizzato e della corruzione. D’altro canto l’Italia ha una delle normative sugli appalti più restrittive e al di sotto degli standard obbligatori dell’UE. Tali norme ingombranti e poco flessibili stanno avendo un ingente impatto negativo sulle prestazioni di appalto.

  2. #mafiacapitale #venetodeifurbi

    1

    19 maggio 2016 di AleriusWave

    ieri la Prefettura di Padova ha riaperto la gara per la gestione dell’ex caserma Prandina e della base di Bagnoli di Sopra riammettendo le due cooperative romane che erano state escluse, cioè Senis Hospes e Tre Fontane, legate al gruppo La Cascina.

    Va ricordato, che il gruppo La Cascina è coinvolto nell’inchiesta #mafiacapitale

  3. L’illecito sistemico

    2

    2 maggio 2016 di AleriusWave

    Manager e cooperative che speculano sul dramma dei migranti, e che usufruiscono indegnamente dei soldi pubblici.

  4. Giulio Regeni: cercare l’essenza del problema

    Lascia un commento

    3 aprile 2016 di AleriusWave

    Com’è possibile garantire democrazia e diritti dell’uomo, in un mondo che distingue l’azione legittima da quella illegittima attraverso il profitto?
    Il problema posto è di civiltà, non solo di relazioni internazionali fra Stati.
    Dobbiamo mettere in discussione la retorica del regime internazionale, mettere in cima alle nostre discussioni le modalità secondo le quali paesi economicamente rilevanti traggono benefici dal mantenimento di regimi dittatoriali degli Stati clientes, per sfruttare meglio le loro risorse naturali e il lavoro.

  5. 21 milioni di euro per “Mafia Capitale” ?

    3

    13 marzo 2016 di AleriusWave

    21 milioni di euro è il valore del bando che potrebbe essere affidato alle mani di una delle cooperative coinvolte nell’inchiesta “Mafia Capitale”.
    In qualsiasi struttura complessa, come può essere l’organizzazione criminale o quella di una cooperativa, si creano consuetudini e regole tacite.
    È sensato e onesto pensare che, in una istituzione simile, sia sufficiente azzerare i suoi organi interni per ripristinare una cultura della legalità e del senso civico?
    È sensato e onesto sommergere un simile istituto di soldi pubblici?

  6. Neoliberismo terrorista nell’asse di Oxford Analytica, azienda per la quale Regeni ha lavorato

    1

    5 marzo 2016 di AleriusWave

    Oxford Analytica (società per la quale Giulio Regeni ha lavorato), ha nel suo board diverse persone dei servizi segreti britannici ed americani. Tra i quali John Negroponte, già in passato pesantemente coinvolto in situazioni riguardanti violazioni dei diritti umani.
    Ad offrire maggiore disponibilità ed apertura, maggiore collaborazione nel mettere a disposizione informazioni sensibili sulla morte dello studioso italiano dovrebbero essere tutti coloro i quali, attraverso Oxford Analytica, Cambridge University e Nazioni Unite si sono avvalsi di analisi riconducibili all’Egitto,alle competenze di Giulio Regeni, per i loro affari.
    Gli studiosi talentuosi si coprano le spalle e stiano attenti a non farsi strumentalizzare.
    Le think tanks sono dotate di una visione sociale che costringe la dignità ad abdicare in favore dell’assioma del profitto, nella negazione dell’uguaglianza fondamentale. Quest’ultima è il valore che garantisce alla civiltà di esistere in quanto tale ed impedisce all’egoismo dell’uomo di perpetrare la barbarie sui suoi simili.
    Il neoliberismo è un modello economico collaudato, macchina di drenaggio di ricchezza, di diritti e di democrazia, strada sicura per l’imbarbarimento e la de-civilizzazione dell’umanità. Di fronte ad istituzioni inerti, se non colluse, è la popolazione civile che deve chiedersi come agire. In Egitto, la popolazione civile stava precisamente facendo questo. si capisce dagli articoli dello stesso Regeni. Lo stato in cui si trovava il cadavere del povero Giulio, è un allegoria di ciò che il neoliberismo ha fatto alla democrazia, allo stato di diritto, alla dichiarazione dei diritti dell’uomo. Il neoliberismo non va identificato come il mandante morale dell’omicidio e delle torture?

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 35 follower